Leasing Auto

Il Leasing è una particolare forma di credito a cui le imprese ed i professionisti possono accedere per acquistare un bene strumentale, che esso sia un’automobile, una moto od un veicolo commerciale, oppure un immobile. In questo ultimo caso si parla però di leasing immobiliare, ma di fatto le differenze sono pochissime.

Leasing Auto: quando conviene e perchè?

Come dicevamo esistono due tipologie di leasing:

  • Full Leasing: ha un canone più elevato e comprende tutti quei servizi che, normalmente, non sono inclusi nel contratto di leasing finanziario (assistenza stradale, auto sostitutiva ecc..)
  • Leasing Finanziario (anche chiamata locazione finanziaria): chi “prende il bene in leasing” è chiamato locatario e usufruisce del bene provvedendo personalmente alla manutenzione (cambio gomme, tagliandi, assicurazione, bollo, contravvenzioni ecc…). Il bene rimane intestato alla società di leasing e non al locatario fino al momento in cui termina il contratto quando il locatario è chiamato a decidere se vendere il veicolo, restituirlo alla società creditrice o riscattarlo entrandone così in pieno possesso.

N.B.: con decorrenza 01/01/ 2014, in caso di riscatto dell’auto, non è più dovuto il pagamento la tassa dell’ipt (imposta provinciale di trascrizione) a titolo di trascrizione del passaggio di proprietà.

Vantaggi fiscali per imprese e professionisti

Nella legge di stabilità del 2014 è stata introdotta una modifica alle regole di deducibilità circa i canoni di leasing per le imprese ed i lavoratori autonomi.

Ecco a quanto ammontano le detrazioni fiscali per le aziende ed i professionisti con decorrenza dal 1° gennaio 2014:

  • deducibilità del 20% del costo per autovetture che non sono utilizzati esclusivamente come beni strumentali.
  • deducibilità del 70% delle spese per auto aziendale ad uso promiscuo ai dipendenti.
  • deducibilità 100% delle spese per le auto utilizzate esclusivamente come beni strumentali dell’attività dell’impresa.

Per usufruire delle detrazione ed i vantaggi fiscali è necessario restare in questi limiti di prezzo:

  • 18.075,99 € per le autovetture e gli autocaravan
  • 4.131,66 € per i motocicli
  • 2.065,83 € per i ciclomotori.

 

Vantaggi fiscali per gli agenti di commercio (ENASARCO)

Il fisco, riconosce a questa speciale categoria di partite iva, una detrazione pari all’80% del costo sostenuto per l’acquisto del veicolo ma entro alcuni limiti di prezzo:

  • autovetture e autocaravan 25.822,84 €
  • motocicli 4.131,66 €
  • ciclomotori 2.065,83 €

La percentuale detraibile è calcolata sul costo d’acquisto del veicolo aggiungendo così alcune spese accessorie come: i canoni di leasing e di noleggio, spese per acquisto di carburante e lubrificanti, polizze di assicurazione RC auto, sostenimento di spese di manutenzione e di riparazione, spese di garage o parcheggio.

Vi è la limitazione di detrazione riservata solo ad un autoveicolo per soggetto, solitamente quello di cui si fa il maggiore utilizzo ed il più costoso sia per quanto riguarda il mero acquisto che per le spese di manutenzione e gestione.

Deduzione dei canoni di leasing: come funziona

Dal 2014, la quota di deducibilità dei canoni leasing, per beni strumentali all’attività d’impresa (autoveicoli), è pari alla metà del periodo di ammortamento.
Per quanto riguarda, invece, la deducibilità dei canoni resta invariata ad un periodo quadriennale per veicoli che non siano beni strumentali ed in uso promiscuo a dipendenti e collaboratori.

Il periodo è calcolato sempre dal primo pagamento dei canoni.
N.B.: la nuova normativa ha eliminato l’obbligo del pagamento dell’IPT (Imposta provinciale di trascrizione) per quanto concerne il riscatto dei veicoli usati acquistati in leasing.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*